Piacenza alla Canottieri Nino Bixio

mercoledì, maggio 28

Vi devo raccontare le ultime tre tappe.

La prima: da Isola Serafini a Roncarolo. Iniziamo salutando Guido Cattivelli, presidente della Canottieri Ongina. Non c’è vento e ci danno un tiro di un km e mezzo Alberto e Annibale, grandi amici dell’Arni. Ci evitano il pericoloso risucchio della diga della centrale elettrica. Il salto è di 4 metri. La corrente spinge e noi siamo incomparabilmente più deboli del Grande Fiume Non vorremmo mai…

Inizia poi a piovere e per noi diventa molto dura. Ci fermiamo ad un attracco tra i campi ed i boschi per riposarci. Siamo ad un Km da Roncarolo. Per fare un Km ci impieghiamo un ora al massimo della nostra forza. In acqua calma ne avremmo fatti 7/8. Arriviamo al pontile al limite delle nostre forze. Totale 10 km.

Troviamo una trattoria meravigliosa dove mangiamo ottimamente. Anche troppo. Mariagrazia Tonoli, titolare ed anima della omonima trattoria ci riconosce e ci tratta come amici. Ci regala le magliette asciutte e ci ospita addirittura nella casa in costruzione per la figlia. Grazie a tutti che ci avete trattato così bene. La vostra cucina è fantastica e voi di più. ANDATE A RONCAROLO. TRATTORIA DA MARIAGRAZIA TONOLI. EST EST EST.

Incontriamo poi Alessia Strinati, giornalista da Caorso che già aveva scritto un’articolo su di noi. Super gentile ci accompagna a Caorso e si da da fare per aiutarci. Grazie mille cara Alessia. A presto spero.

Dopo il riposo notturno nella casetta di Mariagrazia si riparte in direzione Piacenza. Sempre molta corrente ma il vento si fa vivo. Damiano è felice. Tuttavia dura poco. La vita del fiume ci riporta al remo. Fatica e paesaggi splendidi. Selvaggi boschi, nulla se non natura. Apocalipse now in Padania. Silenzio. Caorso e il reattore nucleare. Strane storie su ciò che c’è li dentro. Guardie armate. Brividi lungo la schiena malgrado il caldo…

Ad un km da Mortizza capiamo che Piacenza non ci avrà, non stasera. Mentre, esausti, boccheggiamo sotto alcuni salici che ci aspergono con la loro rugiada appiccicosa, passa Alberto con il motoscafo dell’Arni. Ci sbracciamo, urliamo, fischiamo ma non ci vede, Lo chiamo. ci sente e torna indietro. gentilissimo ci offre un tiro fino a Mortizza. Questo ultimo Km ci avrebbe ucciso. Eravamo anche senza acqua. In acquis sine acquis, come Venezia un tempo..

A Mortizza ormeggiamo ad una casa galleggiante dietro un a vecchia cava. Blade runner, vecchio west, villaggio fantasma. belissimo. Il paese ci riserva un fiume di energia e follia, oltrechè cibo ottimo e persone belle. Al bar Roberta ci serve l’acqua più buona degli ultimi anni. E ci fa le feste dopo che vede sul giornale l’articolo su di noi. Serata con loro (Roberta e Marinella) nel ristorante che si chiama le TRE CILOGHE, es Coop Mortizza. Vi consiglio la coppa con prugne. Deliziosa. Tel 340 8206690. Si mangia benissimo con la simpatia di queste belle donne piene di energia. Siete state gentilissime con noi. A presto.

Dormiamo in tenda sulla casetta. Saluti ad Alesandro che è venuto ma non ci ha trovato. Speriamo di rivederci e viaggiare insieme.

Fino a Piacenza è un sogno il giorno dopo. La corrente non ci farebbe passare ma in quel momento passa Andrea dell’Arni e ci da un tiro a passare il ponte dell’alta velocità. Il vento poi arriva e filiamo come delle schegge tra il canale laterale del Po e Piacenza. Ce la facciamo e rientriamo nel Po grande un Km e mezzo a monte della città. per la prima volta ci lasciamo trascinare a valle dalla corrente. Non proprio nel mezzo fa 7 km/h. Sembra di stare fermi.

Siamo a Piacenza, alla Nino Bixio, società canottieri fondata nel 1883. Ambiente molto elegante e gentilezza. tutti guardano la barca e ci chiedono. mangiamo due, quattro panini e poi puliamo un po’ la barca.

Siamo qua. Non ci crediamo.. e’ stata dura.

Ora siamo in attesa di una piena che si preannuncia preoccupante. Dalla antica e gloriosa società italiana meteorologica è stato dato un allarme alluvioni in Piemonte..l’acqua scende e noi siamo qui. Vedremo.

Sanin po g

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: